Archivio dell'autore: fionnbharr

Informazioni su fionnbharr

Giornalista

Il Maestro è essere umano etico

” Êthos antropói daímon” (Eraclito, frammento b119). Poiché êthos significa “soggiorno”, Eraclito ci dice che l’essere umano soggiorna presso il divino e, in termini psicologici junghiani, che soggiorna presso il proprio daimon, il proprio Sé. Il Maestro ha più di … Continua a leggere

Pubblicato in Massoneria | Lascia un commento

Olos, immaginando, crea Gwynfyd

Gwynfyd, nella filosofia druidica trasmessaci dale Triadi bardiche, è il Cerchio della Felicità. La prima definizione di Gwynfyd è nella triade XII, dove è scritto che è là “dove [sono] tutte le sostanze qualitative o viventi, e l’uomo lo attraversa … Continua a leggere

Pubblicato in Riflessioni | Lascia un commento

Pap Satàn, pape Satàn

«Pape Satàn, pape Satàn aleppe!»,  cominciò Pluto con la voce chioccia;  e quel savio gentil, che tutto seppe,                                3 disse per confortarmi: «Non ti noccia  la tua paura; ché, poder ch’elli abbia,  non ci torrà lo scender questa roccia».   Cosa … Continua a leggere

Pubblicato in Riflessioni | Lascia un commento

Iniziazione, araldo e cor-actum

L’iniziato, come suggerisce Mircea Eliade, [1] è “colui che sa” e in quanto tale è colui che si ricorda dell’inizio; più esattamente, colui che è diventato contemporaneo della nascita del mondo, quando l’esistenza e il tempo si sono manifestati per … Continua a leggere

Pubblicato in Massoneria | Lascia un commento

Awen, nati per conoscere e giungere alla felicità

Il concetto di Awen nella filosofia druidica riguarda principalmente quel “soffio” della sorgente di vita che esiste in noi, dalla nostra origine e che è la nostra essenza. In alcune traduzioni viene definito “genio”, l’equivalente del greco “daimon”, in altri … Continua a leggere

Pubblicato in Autore | Lascia un commento

L’Oiw dei Druidi: Fondamento inconoscibile di ogni cosa

L’Oiw (pronuncia Oiun), è il trilittero con il quale viene designato dai Druidi il Fondamento inconoscibile dall’uomo se non attraverso le sue manifestazioni. [1] Il fatto stesso che il Fondamento sia inconoscibile lo rende innominabile, ossia senza nome e pertanto … Continua a leggere

Pubblicato in Autore | Lascia un commento

Al passo dell’oca: equilibrio e amore sulla via del ritorno

Quello dell’oca è gioco antico ed è percorso sapienziale iniziatico che trae origine dall’antico gioco egizio del Mehen (come mostra l’immagine). Gioco relativo al serpente benefico Mehen, che protegge Horus bambino, il Sole nascente circondato, appunto, dal serpente Mehen, nel … Continua a leggere

Pubblicato in Autore | Lascia un commento

Il chiasmo, il chi-ro, il labirinto e l’occhio di Horus

Premessa metodologica Il presente lavoro necessita di una premessa metodologica. Primo riferimento metodologico: l’argot.  “Per noi – spiega Fulcanelli – art gotique non è altro che una deformazione ortografica della parola argotique, la cui omofonia è perfetta, conformemente alla legge … Continua a leggere

Pubblicato in Autore | Lascia un commento

Il segreto non svelabile della Massoneria

“Qual è ‘l geomètra che tutto s’affige  per misurar lo cerchio, e non ritrova,  pensando, quel principio ond’elli indige,   tal era io a quella vista nova:  veder voleva come si convenne  l’imago al cerchio e come vi s’indova;     ma … Continua a leggere

Pubblicato in Autore, Massoneria | Lascia un commento

Portatori di luce essenziale, attirati dalla Magnesia nel corpo mortale

Nel linguaggio ermetico degli alchimisti, dediti all’Opera, la rugiada celeste, ros, è l’anima, la vita metallica che dà vita ai corpi; è quella “magnesia”, “calamita filosofica” che ha la virtù attrattiva e che oggi potremmo definire luce come campo elettromagnetico … Continua a leggere

Pubblicato in Autore | Lascia un commento